Accertamento tributario

Vengono accertate la posizioni dei contribuenti che:

– dopo sollecito di pagamento non hanno provveduto al pagamento;

– nuovi iscritti: accertamento degli anni a rischio prescrizione (non oltre il quinto anno);

– accertamento per rettifica;

– ri-notifiche: non andato a buon fine il primo invio di accertamento;

– procedure concorsuali (aziende in liquidazione, fallimenti, etc)

Segue l’elaborazione ed emissione dell’atto con il relativo modello di pagamento F24 e la notifica dell’atto di accertamento (atto amministrativo in “busta verde” o a mezzo pec per le utenza non domestiche).

Istanze di riesame

Se il contribuente ravvisa in un documento debitorio delle inesattezze può presentare un’istanza di riesame. La contestazione può essere accolta, dando origine ad una rettifica delle basi dati, o non accettata, determinando una comunicazione di diniego.

 

Informazioni: per qualunque informazione, potete scrivere tramite la pagina Contatti

Attenzione Attenzione

Questo è un sito demo e il template di questa pagina non è ancora disponibile.

Controlla se è disponibile il layout su Figma, il template HTML tra le risorse del modello o consulta il documento di architettura (OSD 65kb) per costruire il template in autonomia.

Pagina aggiornata il 11/01/2021

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri